Crowdfunding terminato!

Crowdfunding. Per chi non conoscesse il significato di questa parola, si tratta della pratica di proporre un progetto in rete e chiedere un finanziamento per poterlo produrre. I sostenitori del progetto pagano in anticipo poi, se il progetto va in porto ricevono dei premi extra, se non funziona gli ritornano indietro i soldi. Pure zio Clive faceva qualcosa del genere a cavallo tra i ’70 e gli ’80, quando fondò la Sinclair e produsse lo ZX80 e poi lo ZX81 in kit di montaggio facendosi pagare prima di produrlo. Ma questa è un’altra storia.zx80

Tornando a noi, la mia prima campagna di crowdfunding è appena terminata! Non l’avevo mai fatto prima e avevo qualche timore dovuto al fatto che non ho una grande comunità dietro come qualche ragazzina alla moda o qualche autore che pubblica a livello internazionale. Inoltre Mondi Paralleli tratta un genere (storie brevi di fantascienza) che è attualmente in grande spolvero ma ancora abbastanza di nicchia. Per finire, non si vedono neanche tante tette.

moto

Nonostante questo, mi sono messo davvero d’impegno per finire l’ultima storia di Francesco Manetti, inedita e spettacolare e, già che c’ero, ho sistemato qualche vignetta delle vecchie storie che non mi convinceva più. A dirla tutta avrei rifatto mezzo albo, ma ogni tanto devo venire un po’ a patti con la mia pignoleria.

war

Comunque, mi sono documentato un po’ e ho avviato un mese e mezzo fa la campagna su IndieGoGo. 

robotSiccome c’era da preparare un video, l’ho fatto bello cafone e spavaldo, tanto chi mi conosce lo sa che mi piace scherzare su queste cose, gli altri magari lo notano e si incuriosiscono. Una vita buttata nel marketing invece di fare cose serie come i fumetti, almeno a qualcosa è servita. Preparo i testi a tema con dei bei titoletti, carico il video, imposto i perks. Si parte!

MP-01

Prima sorpresa: per scazzi tra di loro, proprio da quel mese, Indy non accetta più pagamenti su paypal in Europa. Quando si dice il tempismo! Quindi solo carta di credito, cosa che ha tagliato fuori tutti quelli che non si fidano a usarla sul web. Che poi non è che paypal sia poi tanto diverso da una ricaricabile, ma psicologicamente cambia. Quindi… Via una fetta di potenziali clienti!

fettaPoi ho provato a spammare su qualche gruppo, sempre con cortesia. Purtroppo la non appartenenza in precedenza a determinate community non mi ha permesso di pubblicare l’annuncio e raggiungere potenziali clienti che magari avrebbero gradito. Capisco che se non fanno così si trovano impestati di spammer, ma aumentando il tempo che passo sul tavolo da disegno, ho ridotto quello che passo in rete per cui, pace! Altra bella gente non raggiunta.

Messerschmitt vs SpitfirePreparo la pagina Facebook dedicata e decido di comprare un po’ di pubblicità. Faccio un investimento stellare di una dozzina di dollari, in cambio della visione di un mio post a circa 4000 persone di cui un centinaio sono poi andate effettivamente a vedere la pagina. In marketese si dice che c’è stata una redemption del 2,5%. La cosa interessante è che ho potuto selezionare il mio target per età, sesso, interesse, appartenenza geografica e altri dettagli della loro vita e personalità. Quelli che regalate all’amico Zukerberg mettendo like in giro o facendo i test tipo “Che eroe Marvel sei”, “Qual è il tuo amico di Facebook a cui sei più affine?”, “Che personaggio storico saresti stato?” ecc. Profilo psicologico arricchito in cambio di una bella immaginina. A pagare di più penso che avrei potuto sapere pure quante volte vi cambiate la biancheria ogni settimana, ma non credo che questa informazione avrebbe incrementato le vendite di Mondi Paralleli.

reggiseno

Come è andata a finire? Nonostante le difficoltà la campagna ha avuto successo! Raggiunto e pure superato del 10% il traguardo! settimana prossima avvierò la stampa degli albi e prepararerò tutti i disegni con dedica per i sostenitori di questo progetto a cui sono davvero molto grato. Non tanto per la pilla, che va praticamente tutta in stampa, quanto per la soddisfazione di aver fatto qualcosa che è piaciuto.

07-Scherzo-3E posso dire che gran parte del merito va alle bellissimi storie che ha scritto Francesco. Qualcuno che non è arrivato per tempo potrà avere una delle 25 copie che andranno a Prato alla fumisteria “Mondi Paralleli” ma, come promesso in campagna, non ristamperemo mai più questo albo, per cui quando tra qualche anno io e Francesco andremo in America a salvare la Marvel rifondano la casa delle idee e celebrando la chiesa di Kirby, questi albi potrebbero pure avere qualche valore collezionistico. Non dico come il Dime Press 4 con la prima apparizione di HellBoy, che se la gioca con Action Comics n.1, ma pizza e birra in Piazza Sempione, magari riuscirete a pagarvela.

DimePress4E c’è un colpo di scena! Grazie a questa campagna qualcuno, di cui vi parlerò più avanti, ci ha contattato per un progetto a dir poco innovativo che vedrà la luce intorno a settembre: Mondi Paralleli 2!

MP2

Niente crowdfunding questa volta. È stato bello ma davvero faticoso e non penso di rifarlo in futuro. Grazie ancora a tutti quelli che ci hanno sostenuto! 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...